La Torta di Pannolini

Mamme alle prese con bagaglio Ryanair

Vi capita spesso di viaggiare insieme ai vostri bambini con i voli low-cost della Ryanair?
O forse sarebbe meglio dire che solo per noi mamme i voli sono low-cost, dato che un bimbo di 18 mesi, che deve viaggiare in braccio ad un adulto, paga una tariffa fissa di 20 euro e non ha nemmeno diritto ad un bagaglio a mano!

Il passeggino, quello però è compreso.

Navigando poi tra le pagine del sito Ryanair si incappa purtroppo in una brutta sorpresa: è consentito tassativamente un solo bagaglio a mano a passeggero (neonati esclusi) che abbia un peso fino a 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm (borse, ventiquattro ore, laptop, sacchetti con acquisti, fotocamere, ecc. rientrano nell’unico pezzo di bagaglio a mano consentito).

Bagagli a mano che superano la quantità/grandezza/peso sopra indicato saranno rifiutati al cancello d’imbarco, oppure, nei casi in cui ci sia disponibilità, saranno messi nella stiva dell’aereo previo pagamento di 60 euro.

I bambini sotto i 2 anni a quanto pare non hanno diritto a bagaglio a mano, nonostante sia possibile imbarcare gratuitamente una carrozzina o passeggino. Una vera seccatura insomma, quando si deve viaggiare con un piccoletto che ha bisogno di tante cose; e allora bisogna ottimizzare e organizzare un bagaglio perfetto.

Un bagaglio perfetto? Si può fare!

Ecco come si può comporre un bagaglio a mano di un adulto e un bimbo, di circa 18 mesi, per un viaggetto di tre giorni:

  • telini igienici multiuso (serviranno come fasciatoio e come asciugamani);
  • bavaglini monouso (10 pezzi);
  • pannolini (una quindicina, 5 per giorno);
  • latte in polvere monodose (ad esempio Neolatte da viaggio);
  • scalda-biberon elettrico;
  • seggiolino pieghevole da agganciare alle sedie di bar e ristoranti;
  • un paio di libri morbidi e un peluche;
  • campioncini di creme e altri prodotti per la cura e la pulizia del bambino (molto utili in questo caso i siti che inviano sample a casa con una semplice iscrizione come ad esempio Milte, Plasmon oppure Io e il mio bambino).

Con un bagaglio così organizzato per il bambino, e due o tre cambi per entrambi, sarà possibile ricavare dello spazio anche per gli acquisti durante il viaggio.

Attenzione però: le normative di sicurezza in materia di bagagli a mano vigenti nell’UE/SEE prevedono che per trasportare bevande, gel, creme, lozioni o cosmetici in forma liquida nel bagaglio a mano, questi debbano essere presentati presso i punti di controllo della sicurezza all’interno di un sacchetto trasparente richiudibile di capacità non superiore a un litro (ad es. un sacchetto da freezer 20 cm x 20 cm con cerniera).

Presso i punti di controllo della sicurezza di tutti gli aeroporti dell’EU/SEE è consentito il passaggio di cosmetici liquidi, lozioni, creme e gel in contenitori da 100 ml o più piccoli, con il limite di un sacchetto di plastica trasparente richiudibile per persona (neonati sempre esclusi, purtroppo).

Avete mai avuto problemi nel viaggiare con vostro figlio per via di una burocrazia spesso poco chiara e indicazioni frammentarie sui siti dei diversi operatori?

Avete mai avuto complicazioni di questo tipo prima o dopo il viaggio con il vostro bambino? E come avete risolto?

Condividete con noi la vostra esperienza di viaggio!